La pausa caffè? Si fa in Liberex!

Il viaggio tra gli iscritti al Circuito Liberex continua: incontriamo Antichi Sapori Estensi, torrefazione di Sant’Agostino in provincia di Ferrara.

Una delle domande che più frequentemente ci vengono poste è «Ma cosa ci posso pagare con i crediti Liberex?». Semplice: tutto, anche il caffè.

Certo, è facile immaginarsi a sorseggiare un buon caffè in un ristorante o in un bar iscritto al Circuito, ma questa volta parliamo di tutto ciò che precede quel gesto.

In Liberex abbiamo deciso di risalire la filiera, ed è così che all’interno del Circuito troviamo una piccola e particolare torrefazione artigianale della Provincia di Ferrara. Parliamo di Antichi Sapori Estensi, che da oltre dieci anni a Sant’Agostino lavora e trasforma ogni tipologia di caffè: in grani, macinato, in cialda e in capsule.

L’incontro con il Circuito di Credito Commerciale dell’Emilia Romagna è avvenuto nel modo che più ci piace: attraverso la visita di un nostro CTA, i Costruttori di Comunità che quotidianamente attraversano l’Emilia Romagna per selezionare le aziende che intendono iscriversi al Circuito Liberex, proprio come fanno Luciano e Marina con i loro chicchi di caffè.

All’interno del loro stabilimento, il caffè che viene lavorato è selezionato personalmente e direttamente nei luoghi di origine, nella maggior parte dei casi in Centro America.

Antichi Sapori Estensi è infatti tra i fondatori dell’Associazione Caffè Latino – sostenuta dal Ministero degli Affari Esteri per la Cooperazione Internazionale – attraverso cui partecipano ai progetti di sviluppo rurale delle cooperative del Centro America favorendo il miglioramento delle condizioni sociali ed economiche dei produttori di caffè.

Attenzione al prodotto, dunque, ma non solo: attenzione alle modalità di produzione e agli impatti che quel tipo di produzione può generare sul territorio. Una visione che si è trovata subito in sintonia con la filosofia del Circuito Liberex.

Dal Centro America a Sant’Agostino, Luciano e Marina rimangono fedeli alla loro idea di lavorazione artigianale e di rapporto diretto con il produttore e con il consumatore finale, un approccio che hanno ritrovato pienamente all’interno del Circuito Liberex e che ci raccontano in questa intervista.

INSERITO IN:

Tag:

I commenti sono chiusi.

Ultime Recensioni